Archivi tag: Antichità

Rashid Rana

Your own guide

Scade il 14 MAR 14

Il mio lavoro è spesso una triplice negoziazione
tra me stesso, quello che di fisico mi circonda
e quello che visualmente ricevo.
Rashid Rana

Caleidoscopiche visioni: così si potrebbero sinteticamente riassumere i lavori di Rashid Rana, l’artista capogruppo della corrente contemporanea pakistana.
Sin dalle sue prime opere, infatti, emerge quest’attenzione al frammento, alla scomposizione dell’unità dell’immagine che ne porta la creazione di una nuova, moltiplicata nei sui elementi costituiti. Come un’esplosione improvvisa, l’universo visibile viene diviso per creare un nuovo ordine; le starde e le piazze di Lahore (città natale di Rana) si trasformano in skyline di astratte città non ancora edificate, così come le consuete e datate opere concepite dalla mente e dalle mani dei padri della storia dell’arte, perdono la loro figuratività e diventano un semplice campionario di tonalità cromatiche.
Utilizzando il fotomontaggio digitale, Rana scompone le tele di pittori barocchi e…

View original post 287 altre parole

Annunci

Horse Studies — Leonardo da Vinci

I CAPOLAVORI DELL’ARTE SI ANIMANO GRAZIE AL DIGITALE.

http://www.lastampa.it/2014/01/14/multimedia/cultura/i-classici-dellarte-si-animano-con-la-magia-del-digitale-7V7Zf98gaXjgwNthM8QebP/pagina.html

L’OCCHIALE SI METTE IN MOSTRA, MILANO.

OCCHIALI IN MOSTRA TRA ANTICHITA’, COLLEZIONI VINTAGE E LINEE “PAZZE”

Dal 20 al 31 dicembre 2013 nel negozio di ottica viaDanteSedici verrà esposta una selezione di pezzi che ripercorrono la storia dell’occhiale: dall’antichità alle nuove ed originali linee.

Un’esposizione di occhiali antichi, collezioni vintage e nuove linee di “occhiali pazzi” sarà protagonista di viaDanteSedici, la bottega del noto ottico e collezionista milanese Sebastiano Crisafulli inaugurata poco più di un anno fa. I circa 100 occhiali saranno esposti a rotazione all’interno del negozio a partire da venerdì 20 dicembre 2013 fino alla fine dell’anno “per omaggiare la storia dell’accessorio che più di ogni altro – spiega Crisafulli – è in grado di valorizzare il volto e che permette di esprimere la personalità di un individuo e i suoi stati d’animo”.

La collezione Crisafulli è composta da circa mille pezzi, tra occhiali, monocoli, face-à-main e prince-nez, provenienti da mercati e collezionisti di tutto il mondo e databili a partire dal XVI secolo. La raccolta spazia da antichità uniche a più recenti edizioni limitate, dai dimenticati stili dei secoli passati a particolari e suggestivi design del Novecento, ispirati, ad esempio, agli stati d’animo, alla musica, ai pittori. I materiali vanno dal metallo, legno e tartaruga ai più preziosi oro e argento. Accanto ai pezzi da collezione saranno esposte linee di occhiali di ultima generazione, selezionate in base alla qualità e all’originalità nel design.

Sebastiano Crisafulli, ottico a Milano dal 1969, si è distinto nel campo dell’ottica per la capacità di realizzare e proporre prodotti innovativi. La sempre attenta cura alle novità e alle tendenze in campo estetico e tecnologico lo ha portato, nel 1970, a essere tra i primi a vendere lenti a contatto morbide, nel 1972 a proporre le lenti Bausch & Lomb come secondo rivenditore autorizzato del Paese e nel 1976 a diffondere le neonate lenti progressive. Tra i primati, spicca quello della produzione in Italia della prima linea di occhiali artigianali in legno. Contestualmente, Crisafulli ha mantenuto viva l’attenzione per la storia dell’occhiale, realizzando una delle più ricche e interessanti collezioni private del settore.