Fools Travel – Il Botswana nelle incredibili fotografie aeree di Zack Seckler

Fools Journal

Scatti mozzafiato, realizzati dall’alto di un aereo ultraleggero, che raccontano con toni poetici e sognanti la meraviglia della natura africana: è questo “Botswana“, il progetto fotografico dell’artista americano Zack Seckler, il quale ha ritratto l’omonimo paese in maniera irresistibilmente accattivante. Da vedere e rivedere.

http://www.zackseckler.com/

View original post

Annunci

Un bacio nei versi di Neruda e nel marmo di Rodin

Il sasso nello stagno di AnGre

Rodin, Il bacio (part.)

.

Pablo Neruda, versi da Poesie d’amore e di vita

Se un giorno il tuo cuore si ferma,

se qualcosa smette di bruciare per le tue vene,

se la voce dalla bocca ti esce senza divenire parola,

se le tue mani si scordano di volare e s’ addormentano,

 

Matilde, amore, lasci l tue labbra socchiuse

perché quel tuo ultimo bacio deve durare con me,

deve restare immobile per sempre sulla tua bocca

perché così accompagni anche me nella mia morte.

 

Morirò baciando la tua folle bocca fredda,

abbracciando il grappolo perduto del tuo corpo,

e cercando la luce dei tuoi occhi serrati.

 

E così quando la terra riceverà il nostro abbraccio

andremo confusi in una sola morte

a vivere per sempre l’ eternità di un bacio.

 

#

 

Si alguna vez tu pecho se detiene,

si algo deja de andar ardiendo por tus venas,

si tu…

View original post 369 altre parole

Manuscript Page from Alice in Wonderland — Lewis Carroll

Danae — Egon Schiele

Gillo Dorfles. Ieri e oggi

Your own guide

Scade il 22 FEB 14

“Ho sempre cercato di realizzare delle opere nelle quali affiorasse qualcosa di spontaneo, se vogliamo anche automatico.”  Gillo Dorfles

Gillo Dorfles presenta alla Fondazione Marconi una serie di opere che raccontano gli ultimi trent’anni della sua carriera artistica. Un’esposizione molto ricca che si snoda lungo i due piani superiori della meravigliosa galleria: opere dalle dimensioni considerevoli, dalle pitture acriliche su tela alle sculture in ceramica dipinta con smalti fluo, dalle opere tecnica mista su cartoncino (pennarello, acrilico, acquarello), fino alle stampe digitali.

Figura eclettica da sempre protagonista del panorama storico artistico e culturale, una laurea in medicina con specializzazione in neuropsichiatria, artista, critico d’arte, docente di estetica, filosofo e sociologo; Dorfles nasce all’inizio del Novecento, figlio del secolo scorso, capace di analizzare e raccontare la società contemporanea attraverso un’analisi lucida che si esprime un senso di leggerezza e assieme di profondità di sguardo.

La sua…

View original post 373 altre parole

Homo ludens. Quando l’arte incontra il gioco

Your own guide

Scade il 30 MAR 14

«L’Homo Ludens vorrà lui stesso trasformare e ricreare questo ambiente e questo mondo secondo i suoi bisogni. L’esplorazione e la creazione dell’ambiente verranno allora a coincidere perché l’Homo ludens, creando il suo territorio da esplorare, si occuperà di esplorare la propria creazione» Constant Nieuwenhuys 1976 (da Careri, New Babylon, p. 36)

Le Gallerie d’Italia presentano la mostra Homo ludens. Quando l’arte incontra il gioco che si propone come esperienza visiva sul fattore ludico nell’arte contemporanea. Il suo titolo deriva da quello di un saggio dello storico olandese Johan Huizinga pubblicato nel 1938, nel quale si analizza il ruolo del gioco come chiave interpretativa delle relazioni sociali e come fattore innato.

Il gioco inteso come forma espressiva legata all’infanzia, come rottura dei piani logici, come creatività impulsiva e automatica; un metodo che dalle avanguardie storiche – Futurismo, Dada e Surrealismo in primo luogo – viene utilizzato…

View original post 313 altre parole